AVG 2022

Il ramo predefinito per tutti gli utenti di Windows 10 Home e Pro è questa fonte il “Canale semi-annuale ” (precedentemente “Current Branch” o “CB”), che riceve build stabili dopo che vengono pubblicati da Microsoft. Ogni build di Windows 10 è supportata per 18 mesi dopo la sua versione originale. Negli ambienti aziendali, Microsoft intende ufficialmente che questo ramo venga utilizzato per distribuzioni “mirate” di versioni stabili pubblicate di recente, in modo che possano essere valutate e testate su un numero limitato di dispositivi prima di una distribuzione più ampia.

  • Se si prevede di apportare una modifica importante sulla configurazione della macchina virtuale, è possibile creare un punto di controllo ripristinabile nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto.
  • In questa guida, vedremo come rimuovere programmi all’avvio in Windows 10.
  • Se puoi accedere a Windows, ti serve un’unità USB da almeno 16GB di capacità.

Se può interessarti, ti comunico che è altresì possibile resettare il PC dal BIOS, operazione questa che si rivela particolarmente utile quando, per un motivo o per un altro, non possono essere adoperati gli altri sistemi di ripristino già menzionati. In seguito, dovrai effettuare la configurazione iniziale di Windows 10, durante la quale dovrai sarai tenuto a specificare se il computer è destinato a uso aziendale o personale, a regolare le preferenze di sistema ecc. Per maggiori dettagli, puoi consultare la mia guida specifica su come installare Windows 10. Per procedere in tal senso, apri la barra di ricerca di Windows , digita la parola ripristino al suo interno e clicca sul primo risultato restituito, relativo al Pannello di controllo. Come impostare e ripristinare le associazioni con i tipi di file e i protocolli.

Come Resettare IPhone

Non sarà però più possibile stabilire la posizione dei propri dispositivi Windows 10. Per alcuni utenti si tratta di operazioni che possono risultare davvero tediose e spesso anche complicate. Tempo disabilitato – Mostra la data e l’orario in cui hai tolto l’applicazione dalla lista di avvio. Autore – Mostra il nome della compagnia che ha creato il software. Puoi scegliere di disattivare permanentemente la protezione oppure scegliere una delle tre opzioni temporanea .

Cliccando sul pulsante Download gratis accederai a Windows , dove potrai scaricare il programma. Trova la cartella con lo strumento AutoLogon e esegui il file exe. Decomprimi i file in qualsiasi cartella e non cancellarli dopo aver terminatoil processo. In caso di account Microsoft digita l’indirizzo e-mail nel campo del nome utente.

18) Disabilitare il servizio push WAP che facilita la condivisione di file tra il PC Windows 10 e altri dispositivi. 13) Evitare che i siti web possano accedere all’elenco delle lingue installate in Windows 10. 12) Disattivare l’ID univoco che viene utilizzato per individuare lo stesso dispositivo PC Windows 10 e mostrare messaggi pubblicitari “ad hoc”. 9) Disattivare l’aggiornamento automatico delle mappe di Microsoft Maps.

Esplora Apps

Il supporto per Windows 7 senza Service Pack 1 si è concluso il 9 aprile 2013, richiedendo l’aggiornamento degli utenti per continuare a ricevere aggiornamenti e supporto. Microsoft ha concluso la vendita di nuove copie retail di Windows 7 a ottobre 2014 e la vendita di nuove licenze OEM per Windows 7 Home Basic, Home Premium e Ultimate è terminata il 31 ottobre 2014. La versione Professional resta attualmente disponibile per gli OEM, principalmente come parte dei diritti di downgrade per le licenze Windows 8 e 10. Le vendite OEM di PC con Windows 7 Professional preinstallato sono terminate il 31 ottobre 2016. La vendita di licenze OEM non Professional è stata interrotta il 31 ottobre 2014.

Lalternativa Allantivirus Di Windows 10

La prima opzione ti chiede semplicemente di specificare se il computer è destinato a un uso personale oppure se è di un’azienda o di un istituto di istruzione. Una volta selezionata l’opzione corretta, premi su Avanti e ti verrà richiesto di eseguire il login con un account Microsoft, per sfruttare le funzionalità cloud del sistema operativo. Di fatto, dunque, a febbraio 2020 Windows 7 risulta ancora aggiornabile gratuitamente a Windows 10. Tuttavia, Microsoft non ha mai divulgato informazioni dettagliate in merito a questa possibilità e quindi è meglio premunirsi acquistando una regolare licenza per il sistema operativo (la quale consente anche di aggiornare gratis al più recente Windows 11). Nel marzo 2019, Microsoft ha annunciato che avrebbe mostrato le notifiche agli utenti che li informavano della prossima fine del supporto e li indirizzava a un sito web invitandoli ad acquistare un aggiornamento a Windows 10 o un nuovo dispositivo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.